flag IT | EN | DE | SL

"ATTREVERSANDO L'ANNO. NATURA, STAGIONI, RITI"

Venerdì 16 maggio alle ore 18:00, Duccio Balestracci, ordinario di Storia e Civiltà medievali all’Università di Siena, sarà ospite della rassegna “I Colloqui dell’Abbazia. Il viaggio della carta geografica di Livio Felluga” nel millenario complesso di Rosazzo. L’autore, dialogando con la giornalista Margherita Reguitti, curatrice della rassegna con Elda Felluga, presenterà in anteprima regionale “Attraversando l’anno. Natura, stagioni, riti" (Il Mulino).

Il quinto appuntamento della nona edizione della sopracitata rassegna sarà un viaggio nel tempo di un calendario che si rinnova e si ripete e che rinsalda l'ancestrale rapporto tra uomo e natura. L’autore ci accompagnerà alla scoperta del calendario del cielo e della terra conducendoci al cuore del rapporto con una natura che si avvicina e si allontana, che fa tremare e amare. Un viaggio nel tempo che si rinnova e si ripete e che costringe l'uomo a seguire la natura quasi fosse la sua ombra. La festa di San Michele, la notte di Ognissanti, ma anche la Candelora, i re e le regine dei boschi nelle feste di San Giovanni, i riti celtici per Imbolc e quelli sciamanici per l'arrivo della primavera. Dall'autunno all'estate i cicli della luce e del buio, della morte e della rigenerazione si susseguono e si trasformano, e con essi lo sforzo umano di arginare una natura generosa ma anche misteriosa, capricciosa e che cambia volto da una stagione all'altra. E così ricorrenze pagane e cristiane, ritualità e credenze si sedimentano, sovrappongono e contaminano. A nulla vale il tentativo di governarle e disciplinarle, messo in opera dalle istituzioni laiche ed ecclesiastiche.

 

La rassegna è realizzata dalla Fondazione Abbazia di Rosazzo e dalla Livio Felluga, in collaborazione con l’associazione culturale Vigne Museum ed il sostegno del Comune di Manzano, di Banca Intesa SanPaolo e della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. E’ gradita la prenotazione all’indirizzo fondazione@abbaziadirosazzo.it  

Tutte le informazioni sul sito: www.abbaziadirosazzo.it e sulle pagine social.